Giovanna di Napoli. Delitti celebri – A. Dumas

 13,50

Gennaio 1343. Alla morte di Roberto d’Angiò, il regno di Napoli passa nelle mani della nipote Giovanna. La nuova regina, bella e ambiziosa, ha però solo quindici anni. Già moglie, contro il suo volere, di Andrea di Ungheria, si troverà al centro di intenti manipolatori di ambiziosi nobili e cortigiani, pronti a portarle via il regno, in un’epoca di violenze barbariche e tradimenti infami.
L’incantevole ma inesperta Jeanne de Naples con i suoi forti amori passionali tenterà in tutti i modi di non perdere il potere, vittima e allo stesso tempo artefice di un destino doloroso.
Dumas, da ineguagliabile narratore, capace di cogliere i dettagli più profondi nel magistrale artigianato del raccontare, tiene il lettore con il fiato sospeso conducendolo al finale con un ritmo serrato, senza mai perdere la lucidità di uno storico di professione.

Traduzione di: Viviana Carpifave
Pagine:
160
Genere: romanzo storico
Collana: VociRiscoperte
Pubblicazione: 21 novembre 2019

COD: 9788885746213

Inizia così

La notte fra il 15 e il 16 gennaio dell’anno 1343 gli abitanti di Napoli, abbandonati a un piacevole sonno, furono svegliati di soprassalto dalle campane delle trecento chiese che sorgevano nella loro florida capitale. In mezzo alla confusione generale, causata da un così brusco risveglio, l’idea che si affacciò alla mente di tutti fu che un incendio fosse scoppiato ai quattro angoli della città o che un esercito nemico, sbarcato segretamente con il favore della notte, stesse passando i cittadini a fil di spada. Ma i rintocchi lugubri e intermittenti di tutte quelle campane che, spezzando il silenzio a intervalli lunghi e regolari, invitavano i fedeli a recitare le preghiere dei moribondi stavano a significare che nessun flagello minacciava la città e che soltanto il re era in pericolo. Continua

L'autore

Alexandre Dumas (1802 – 1870) è stato uno scrittore e drammaturgo francese.
Maestro del romanzo storico e del teatro romantico, ebbe un figlio omonimo, anch’egli scrittore.
Le sue ceneri furono trasferite al Panthéon di Parigi il 30 novembre 2002.
È famoso soprattutto per i capolavori Il conte di Montecristo e la trilogia dei moschettieri formata da: I tre moschettieri, Vent’anni dopo e Il visconte di Bragelonne.
Dai suoi capolavori sono stati tratti numerosi adattamenti cinematografici e televisivi.

Recensioni

Vuoi ricevere copia omaggio stampa del libro “Giovanna di Napoli. Delitti celebri” a scopo recensione?
Scrivi alla nostra addetta stampa, Vincenza Curcio alla mail ufficiostamap@scritturascritture.it, indicando la testata o il blog per il quale vuoi recensire il libro.
Saremo lieti di venire incontro alle tue richieste.