Sento la neve cadere – Domenico Infante – Ebook

 4,99

Nel microcosmo di una provincia si muovono le vicende di Salvatore Salvati, di due bambini che crescono insieme, dell'amicizia inossidabile tra Gaspare, Esilio e Peppina.
In quel morso di cielo vivono anche la famiglia Diotallevi, un vecchio centenario, un barone e sua nipote Giulia.
Qualcosa travolgerà quel confine abbattuto solo per decreto, dove tutti conoscono tutti. Una rivelazione, arrivata da molto lontano, porterà un vento folle, finora distante, che ne sconvolgerà la vita.
Torna, questa volta con il romanzo, la scrittura magnetica di Domenico Infante.

Collana: Voci ebook
Genere:
Romanzo
Formato file: Epub
Disponibile anche in cartaceo

COD: 9788889682739 Categoria:

Inizia così

Sento_libro Salvatore Salvati stava infilandosi la camicia, quando a sua moglie Agata cominciarono le  doglie. Erano sposati da meno di un anno e lei a Petralia non aveva nessun parente.
Salvatore prese il cappello e corse in paese a chiamare Maria Macrì, la mammana.
La vecchia levatrice aveva visto e fatto nascere almeno tre generazioni di petralesi.
In quei minuti che precedono l’alba, quelli in cui i contadini principiano la loro giornata, lei ancora dormiva. Sentì la voce dell’uomo solo dopo una decina di minuti e si affacciò al balconcino della sua casa. Quando si sporse, Salvatore notò la lunga, pesante e grinzosa camicia da notte che la mammana aveva addosso.
La vecchia lo fissò e poi chiese: «Don Turi, che successe?».
«Me’ mugghieri» rispose Salvatore. «Penso che voglia sgravare.»
«Da quanto?».
«N’orata, credo.»
«Ogni quanto sente duluri?».
«Chi ne sacciu, donna Maria, primo figghio è, nemmeno saccio chi cosa haje a spiarle.»
«Aspettatimi ca vegnu» rispose sconsolata la vecchia alla quale evidentemente le ore di sonno non erano bastate.
Il bambino nacque alle due dopo mezzogiorno, il ventotto ottobre del 1922, una giornata speciale, il giorno della marcia su Roma, quello in cui un gruppo eterogeneo di uomini provenienti da ogni parte d’Italia marciò sulla capitale, laggiù nel continente.
Ma a Petralia Sottana, un paese di pietre incollate alla pietra, quel nuovo giorno… Continua

L'autore

Domenico Infante, napoletano di nascita e romano di adozione, si definisce curioso di professione: sempre in cerca di scene da catturare, suoni da ricordare, canzoni da ascoltare e facce, decine di migliaia di facce da raccontare, per gioco, per passione, per il gusto di catturare le emozioni e le espressioni che quei racconti disegnano su altre facce. Già autore per Scrittura & Scritture dei racconti Cronache del vicolo (2006), Novanta minuti (2009) e Vento e sabbia (2012). Coltiva anche altre passioni, come i vini – è infatti sommelier – e il calcio, di cui scrive su alcune riviste.

Recensioni

Sandy Mercado – La Stamberga d’inchiostro
Domenico Infante cattura momenti, attimi in fuga, per raccontare storie. Proprio come un abile cantastorie, il suo potere, il suo potere risiede nella sua penna che tratteggia con maestria i suoi personaggi
Continua a leggere >>


Gabriele Ottaviani – Convenzionali
E poi ci sono libri piccoli piccoli ma nutrienti come un bicchiere di latte, forti come il ferro. Libri che parlano, di storie corali, e quindi più autentici, libri che riconosci sin dalla copertina.
Continua a leggere >>


Simona Vitale – Il Recensore
Sono 127 pagine di qualità quelle di Sento la neve cadere. Domenico Infante dà vita ad un romanzo breve, vivace, in grado di suscitare intense emozioni.
Continua a leggere >>


Francesca Schipa – Dilettieriletti
Non è il numero delle pagine a fare la bellezza di un libro. Un breve romanzo di grande grazia che mi si è consumato tra le dita in poche piacevoli ore di lettura
Continua a leggere >>


Simona Scravaglieri – Letturesconclusionate
È una storia che apri e non l’abbandoni più per la bellezza del suo tocco magico. Adorabile e la consiglio anche a voi, giusto per ricordarci che non servono tanti artifici per entrare nei cuori dei lettori
Continua a leggere >>


Marina Vitale – Letteratu
Lettura piacevole, godibile, bella.
Continua a leggere >>


Andrea Di Carlo – Mangialibri
Domenico Infante racconta con estrema delicatezza le vicende umane di una famiglia contadina sullo sfondo di una aspra Sicilia montana.
Continua a leggere >>


Lucia Guglielmini – I libri di Morfeo
Negli anni in cui in Europa si preparava lo scempio dell’olocausto, le vicende di questa e altre famiglie si intrecciavano in una dimensione altra
Continua a leggere >>


Vincenzo Aiello – Il sole di stagno
un ritmo e una malia sua propria che ne fanno uno degli scrittori più originali.
Continua a leggere >>


Gianluca Calvino – Librincircolo
Un romanzo incisivo e crudele, che trascina con sé il lettore in un’altalena di sentimenti contrapposti
Continua a leggere >>


Angelo Di Liberto – Lettofranoi
Siamo minimi a nostra volta, incapaci di scegliere, sul confine dell’abisso.
L’autore ci conduce a quel limite sciogliendo la parola in accadimenti continui
Continua a leggere >>


Marco Melillo – C’è vita su Marte
L’autore è capace anche con poche frasi di dipingere i soggetti con precisione e senza parsimonia
Continua a leggere >>


Ramona Granato – Leggiminelpensiero
Mi piacciono le storie che parlano di un tempo lontano, con tutti i gesti che denotano quella sicurezzae quell’esperienza che, mi pare, oggi sia andata persa
Continua a leggere >>


Grazia Procino – Diariodipensieripersi
Le parole che avviluppano, accarezzano, urtano a volte, ma sempre conquistano
Continua a leggere >>


Paolo Massimo Rossi – Letteraturaecinema
Un buon romanzo, soprattutto se si pensa allo sconsolante panorama di una letteratura, prevalente nei gusti modaioli, che si nutre di smaccata imitazione
Continua a leggere >>


Clara D. – Il Petrino
Sento la neve cadere: un romanzo ambientato a Petralia
Continua a leggere >>


Marco Proietti Mancini – Liberarti
Un nuovo autore che vorrei leggere più spesso e per un libro che vorrei vedere esposto in più librerie
Continua a leggere >>


Clara Dominini – Gli Amanti dei Libri
Sono stata irretita nelle trame di una scrittura evocativa e densa.
Continua a leggere >>

Interviste

Gli Amanti dei Libri
A tu per tu con… – Clara Dominini intervista Domenico Infante.
Continua a leggere >>

Dello stesso autore

Cronache del vicolo
Genere: racconto
Collana: i minuti
Ebook: 3,99 
Cartaceo: € 8,00


Novanta minuti
Genere: racconto
Collana: i minuti
Ebook: 3,99 
Cartaceo: € 8,00


Vento e sabbia
Genere: racconto
Collana: i minuti
Ebook: 3,99 
Cartaceo: € 8,00 


Contenuti extra

Domenico Infante a “Mille e un libro. Scrittori in tv” – Rai Uno